Blog

22 Lug 2016

Certificazione del credito PA per fornitori del SSN

//
Comments0

Le aziende fornitrici del Servizio Sanitario Nazionale che vantano crediti nei confronti di ASL e Ospedali, possono ottenere la Certificazione del credito mediante la piattaforma telematica PCC, uno strumento messo a disposizione da Ministero dell’Economia e delle Finanze.

A cosa serve la certificazione del credito?

La certificazione del credito permette di certificare le somme dovute per somministrazioni, forniture, appalti e prestazioni professionali ed è necessaria per cedere il credito a banche e intermediari finanziari abilitati come Banca IFIS Pharma. Questo permette di usufruire di strumenti finanziari ad hoc, come il factoring pro soluto, che danno la possibilità alle imprese fornitrici di ASL e ospedali di accedere in tempi più rapidi alla liquidità necessaria per poter continuare a investire e migliorarsi.

Come funziona la piattaforma per la certificazione del credito?

Il processo di certificazione del credito avviene per via telematica attraverso il sistema PCC (Piattarforma Certificazione Crediti) predisposta dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e la Ragioneria Generale dello Stato. I creditori, attraverso la piattaforma PCC, potranno verificare la contabilizzazione delle fatture relative a crediti certi, liquidi ed esigibili. Con la richiesta di certificazione del credito, l’ente pubblico destinatario della fattura è obbligato a indicare sul documento, che verrà rilasciato al creditore, anche la data prevista di pagamento della fattura elettronica da inviare al Sistema di Interscambio. Nel caso specifico dei fornitori del SSN, Asl e ospedali sono obbligati a comunicare sulla Piattaforma PCC le fatture per le quali è stato superato il termine di scadenza, nel caso in cui non sia stato disposto il pagamento entro il quindicesimo giorno del mese successivo a quello previsto.

Cosa fare una volta ottenuta la certificazione del credito?

Una volta ottenuta la certificazione del credito, le imprese fornitrici del SSN possono scegliere:

  •  Attendere il pagamento da parte dell’ente pubblico
  • Optare per una soluzione di cessione del credito pro-soluto
  • Fare richiesta all’Agenzia delle Entrate o all’Agente della riscossione la compensazione del credito certificato con debiti verso l’erario.

Scopri con Banca IFIS Pharma, la divisione dedicata ai grandi fornitori del Servizio Sanitario Nazionale, la soluzione su misura per la tua azienda qui.

Leave a Reply

4 + tredici =