Blog

31 Mar 2016

Le farmacie 3.0 per un Servizio Sanitario moderno

//
Comments0

Adeguarsi ai cambiamenti socio-economici è una delle priorità per un servizio sanitario moderno. L’aumento della popolazione, gli over 65 che iniziano a rappresentare una fetta sempre più consistente della società (circa il 20% in Italia), fanno aumentare il bisogno di ripensare alla sanità pubblica. Questo cambiamento potrebbe iniziare dall’ammodernamento delle farmacie: una farmacia 3.0 che mantenga e potenzi il suo ruolo chiave nella gestione della salute dei cittadini. Se pensiamo a quanto sono radicate in Italia, 18.000 esercizi presenti in tutto il Paese, diventa più semplice capire come queste, spesso, siano il primo punto di contatto con i cittadini/pazienti.

Questo pone la professione del farmacista in una posizione di rilievo, inserito in un contesto in evoluzione ma sempre a contatto con i cambiamenti. L’innovazione e la tecnologia, quindi, faranno in modo che la farmacia diventi sempre di più un punto di riferimento nel sistema della sanità nazionale, andando a sostenere il Servizio Sanitario Nazionale offrendo non solo risposte al bisogno di farmaci ma anche di servizi ai pazienti. Infatti, già oggi molte farmacie offrono prestazioni che esulano la vendita dei farmaci, per esempio l’autoanalisi del sangue, che permettono da un lato di andare incontro alle necessità dei cittadini di usufruire in tempi più rapidi di prestazioni ospedaliere base e avere un servizio più vicino, dall’altro di sgravare le strutture di cura dall’afflusso di pazienti per ogni necessità.

Un altro punto relativo all’innovazione della farmacia passa anche dal progressivo sfruttamento delle tecnologie digitali, come per esempio il bugiardino digitale e l’applicazione dedicata “latuafarmacia”, strumenti che favoriscono l’integrazione e l’interazione tra pazienti e farmacie. La sfida, quindi, è quella di favorire sempre di più l’integrazione di servizi di cura basici e avere un sistema più moderno e pronto per i futuri cambiamenti.

Leave a Reply

18 − nove =