Blog

23 Ott 2015

Nuovi dati per il 2015 sulla Spesa Farmaceutica

//
Comments0

Dai dati presentati in questi giorni dall’AIFA, l’Agenzia Italiana del Farmaco, la spesa farmaceutica convenzionata netta nel periodo Gennaio – Luglio di quest’anno registra una flessione, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, per una percentuale complessiva del -0,6% e un valore assoluto di 5.116 milioni di euro (33,8 mln in meno rispetto all’anno precedente).

A livello regionale la flessione maggiore viene registrata in Sicilia (-7,6%) mentre la variazione positiva più elevata è registrata per la Lombardia (+4,7%).

A livello di consumi emerge un calo (-1,7%) nel numero di ricette, con trend differenti per regione come nel Veneto (-8,3%), e un aumento per i ticket che raggiungono i 912,3 mln, con una percentuale di crescita pari al 2,4% .

Rispetto ai farmaci di fascia A, la spesa per la distribuzione diretta di questi vede un aumento del 28,8% complessivo, raggiungendo i 2,4 miliardi di euro. Dal punto di vista regionale, la variazione più elevata (50,2%) viene registrata nella Valle D’Aosta mentre la variazione più bassa viene registrata in Umbria (11,7%).

A questi dati si aggiunge lo sforamento del tetto di spesa farmaceutica stabilito dal Fondo Sanitario Nazionale sia per quella ospedaliera che territoriale.

La spesa farmaceutica ospedaliera sfora il tetto stabilito del 3,5% arrivando al 5,3% (per un valore di 3,8 miliardi e un incremento del 50% rispetto al livello stabilito) mentre quella territoriale, il cui tetto si attesta a 11,35%, raggiunge il 12,1% (per un valore di 7,91 miliardi). Analizzando nel dettaglio il comportamento delle regioni, l’unica in linea per la spesa farmaceutica ospedaliera è Trento (con una percentuale del 3,4%) mentre per quanto riguarda quella territoriale solo 8 regioni riescono a rispettare i tetti fissati dal Fondo Sanitario Nazionale.

Questo il quadro che si va a delineare per la prima metà del 2015 a cui si accosta uno scenario caratterizzato da un costante sottofinanziamento che coinvolge vari settori del Servizio Sanitario.

Leave a Reply

diciotto + dieci =